Esce dal carcere dopo 2 anni: rimpatriato pusher tunisino

Dal 2001 ad oggi è stato arrestato tre volte, evaso una volta da un centro di identificazione per clandestini ed aveva fornito ben 4 alias per evitare l'espulsione

Carcere di Capanne

E' finita oggi la  lunga esperienza illegale in Italia, in particolare a Perugia, di un pusher pluri-pregiudicato tunisino di 36 anni che dal 2001 ad oggi è stato arrestato tre volte, evaso una volta da un centro di identificazione per clandestini ed aveva fornito ben 4 alias per evitare di essere ripreso ed espulso immediatamente dall'Italia. Fatale però gli è stata ultima retata per droga dove è stato definitivamente smascherato e condannato a due anni di carcere a Capanne. Ieri pomeriggio una volta liberato per la fine della pena il nord-africano è stato immediatamente rimpatriato in Tunisia. 

Un segnale molto forte anche in chiave di prevenzione alla clandestinità e la lotta allo spaccio di droga a Perugia. Da tempo il sindaco Wladimiro Boccali  ha avviato dei contatti con la Tunisia per cercare di fermare questo esodo di pusher a Perugia che provendono tutti da uno stesso territorio, segno questo di una macchina organizzatriche che collega l'Umbria alla Tunisia per il business della manodopera per lo spaccio.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Via Sicilia, malore nella notte in un appartamento: muore 40enne, indagano le forze dell'ordine

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

  • Previsioni meteo in Umbria: torna la pioggia, calo delle temperature fino ad otto gradi

  • Inaugurata la storica Latteria di via Baglioni, look nuovo … e sapore d’antico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento