Dentro e fuori dal carcere, il Prefetto decide per il rimpatrio: pusher fuori dall'Italia

Sono tanti, troppi, i reati contestati in questi anni a uno spacciatore che adesso dovrà rifare ritorno in Patria. L'uomo è stato al momento scortato in un Cie di Roma

Fuori e dentro il carcere. È questa la storia in sintesi di D.M., nigeriano e 29enne, accompagnato al Cie Pontegaleria a Roma e pronto per essere rimpatriato, dopo la sua scarcerazione. Il giovane è stato infatti raggiunto da un decreto di espulsione del Prefetto di Perugia, perché non in regola con le norme che disciplinano la permanenza sul territorio nazionale.

Tanti i reati penali che gli sono stati contestati in questi anni, ultimo dei quali spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo dovrà adesso fare ritorno in Patria non appena saranno pronte le carte per il rimpatrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento