Dentro e fuori dal carcere, il Prefetto decide per il rimpatrio: pusher fuori dall'Italia

Sono tanti, troppi, i reati contestati in questi anni a uno spacciatore che adesso dovrà rifare ritorno in Patria. L'uomo è stato al momento scortato in un Cie di Roma

Fuori e dentro il carcere. È questa la storia in sintesi di D.M., nigeriano e 29enne, accompagnato al Cie Pontegaleria a Roma e pronto per essere rimpatriato, dopo la sua scarcerazione. Il giovane è stato infatti raggiunto da un decreto di espulsione del Prefetto di Perugia, perché non in regola con le norme che disciplinano la permanenza sul territorio nazionale.

Tanti i reati penali che gli sono stati contestati in questi anni, ultimo dei quali spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo dovrà adesso fare ritorno in Patria non appena saranno pronte le carte per il rimpatrio.

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

  • La favola di Ferragosto: mamma Cristina e il piccolo Lorenzo più forti delle complicazioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento