A scuola di legalità: la proprosta arriva direttamente dalla Provincia di Perugia

Presentato in Provincia il nuovo programma per l'anno scolastico 2013-2014 dal titolo "lo Stato Siamo noi - Leg@lmente Laboratori sulla legalità". Marco Vinicio Guasticchi: "Un progetto che va di pari passo con l'impegno del nostro ente"

Ristabilire i valori, insegnando a rispettare la legge. Questi sono solo alcuni dei traguardi che si impone di raggiungere la Provincia con il nuovo programma per le attività scolastiche dal titolo “lo Stato Siamo noi - Leg@lmente Laboratori sulla legalità”. Un percorso semplice, ma efficace che prevede di imparare il senso della legalità attraverso seminari, mostre, conferenze e testimonianze.

Un programma, quindi, innovativo e che è destinato a crescere per raggiungere un “grande obiettivo”, come ha dichiarato oggi, giovedì 17 ottobre, durante la presentazione, il presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guastichi. “Un progetto – ha inoltre sottolineato - che va di pari passo con l’impegno del nostro ente per sicurezza e legalità anche in altri ambiti,  come dimostra la collaborazione data ad altre istituzioni”.
 
Presente anche l’assessore alle Attività Culturali, Donatella Porzi, che ha dichiarato: “Un problema quello del rispetto della legalità, che incide profondamente nel processo educativo dei giovani e che, per questo, abbiamo voluto affrontare collegialmente con le altre istituzioni per dare un messaggio univoco”. Della stessa opinione Gemma Bracco, consigliere Pari opportunità, ma che ha inoltre aggiunto come quello delle pari opportunità sia un tema solo apparentemente estraneo alla legalità, mentre invece, risulta importantissimo nell’educare al rispetto della differenza uomo-donna.

E quando si parla di legalità non può certo mancare il Prefetto di Perugia Antonio Reppucci. Parole in contro tendenza per lui che si è detto poco convinto della partecipazione dei giovani all’idea di legalità, avendo riscontrato nella sua esperienza come essi siano condizionati dal familismo amorale dei propri gruppi e da una società civile dove legalità e merito non sono tenuti in conto. In ogni caso, ritrovando la speranza, ha rimarcato l’importanza del progetto, ricordando che la “legalità è alla base della nostra società”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento