Magia nera e "maledizioni" per costringerla a prostituirsi: farmaci per farla abortire e violenze di ogni genere

Sui tre presunti aguzzini pende una richiesta di rinvio a giudizio da parte della procura per sfruttamento della prostituzione e tratta umana

Aveva appena vent’anni quando sarebbe stata costretta a subire ogni tipo di angheria e sopraffazione da parte dei suoi presunti carnefici, su cui pende una richiesta di rinvio a giudizio per sfruttamento della prostituzione e tratta umana. Aveva appena vent’anni quando, dopo essere stata costretta a lasciare il suo paese d'origine, la Nigeria, ma con la prospettiva di un lavoro e di una vita migliore, sarebbe stata obbligata a prostituirsi lungo le strade del sesso a Perugia e a San Giovanni del Pantano. Una vicenda dolorosa e complessa, che dopo le indagini coordinate dalla procura, ha portato alla richiesta di rinvio a giudizio per tre imputati, tra cui la donna che l'avrebbe "reclutata" nel paese d'origine, e domani - dinanzi al gip Frabotta del tribunale di Perugia - si terrà l'udienza preliminare. 

I fatti imputati ai tre, tutti originari dell Nigeria, ma residenti a Perugia (uno invece è rinchiuso in un istituto di pena in Gran Bretagna), risalgono a qualche anno fa: in concorso tra loro e approfittando della sua condizione, l'avrebbero costretta a prostituirsi per poi prenderle il denaro, controllandola e limitandola nella sua capacità di muoversi, vestirsi e interagire. Tutto questo, sarebbe avvenuto mediante l'assoggetamento ai riti "juju", rituali di magia nera, una sorta di "maledizione" per vincolare la vittima ai propri carnefici. Nel capo d'imputazione formulato a carico degli imputati, la giovane donna sarebbe stata costretta a prostiutirsi e a consegnare loro il denaro dietro il ricatto del rituale, ma anche dietro violenze e maltrattamenti. Un incubo durato un anno, qui la sua reclutatrice, secondo i capi d'accusa, le avrebbe fatto prendere anche un farmaco per farle interrompere la gravidanza. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Luca Brufani e Carla Pennetta. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Umbria, il sondaggio: scegli e vota il tuo Presidente e il partito o lista o movimento

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento