"Ti faccio sgozzare", ragazza 'terribile' minaccia e perseguita i proprietari di una casa famiglia

La giovane è finita a processo con l'accusa di stalking, insieme a lei anche un complice accusato di violazione di domicilio. Tutta la vicenda

Una giovane, ex ospite di una comunità in provincia di Perugia, è finita a processo per stalking e violazione di domicilio nei confronti dei proprietari struttura, nella quale era stata ospite per un periodo. Insieme a lei anche un complice, che secondo l'accusa in una notte del 2012 si sarebbe introdotto all'interno del giardino dell'abitazione della famiglia.  

I fatti contestati, risalenti al 2012, sono sbarcati nuovamente in aula questa mattina, ma l'udienza è stata subito rinviata  per l'attribuzione degli incarichi ad altri giudici. Davanti al giudice Loschi il 19 luglio, si terrà l'apertura dibattimentale a carico di due ragazzi. 

Una storia ancora tutta da chiarire, quella che vede per protagonista una giovane donna, all'epoca dei fatti appena trentenne, accolta all'interno della comunità, ma dove, nel corso nel tempo, sarebbero sorti problemi e incomprensioni. Secondo l'accusa la giovane in più di una occasione, forse non accettando di essere stata allontanata, avrebbe perseguitato con sms e chiamate moleste la famiglia dei responsabili della comunità in maniera ossessiva, si legge nelle carte, tali da costringerli ad alterare le proprie abitudini di vita.

Minacce di morte: "Ammazzo te e la tua famiglia", "Ti faccio sgozzare",sputi e offese anche ad un impiegato della struttura, pedinamenti nei confronti della figlia del proprietario e chiamate a tutte le ore. In un'altra occasione, insieme ad un giovane complice, si sarebbe introdotti di notte all'interno del giardino dell'abitazione dei proprietari, scavalcando il muro di rencizione. Insomma, un vero e proprio incubo per la famiglia, che secondo l'accusa sarebbe stata costretta a subire minacce, persecuzioni e offese di ogni tipo dalla giovane. Da lì la denuncia e il procedimento penale a carico dei due. La famiglia si è costituta parte civile con l'avvocato Tedesco, mentre gli imputati sono difesi dall'avvocato Massimo Degli esposti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento