Il libro. San Matteo degli Armeni, si parla di gentilezza... e di come cambierà il mondo

Please be kind! Quando la gentilezza aiuta a vivere meglio. “Non poteva esserci luogo più coerente di questo”, esordisce Sandra Fuccelli, bibliotecaria e anima di San Matteo degli Armeni. Prosegue: “Antico luogo di raccoglimento e di cultura, oggi sede della biblioteca del religioso-laico Aldo Capitini, con naturale vocazione alla pace, alla nonviolenza, all’interlocuzione matura”. Si parla di gentilezza come valore aggiunto del vivere civile. È presente Anna Maria Palma che, a quattro mani con Lorenzo Canuti, è autrice del bel volume “La gentilezza che cambia le relazioni. Linfe vitali per arrivare al cuore”.

Introduce e commenta la psicologa-psicoterapeuta Rosella De Leonibus che punteggia la propria esposizioni di quesiti, alternati a letture di Federica Bracarda, bravissima a proporre, in modo persuasivo e professionale, temi argomentativi di non facile ricezione. Il tema è in controtendenza coi tempi: nel nostro tempo sembra aver maggior valore e autorità la persona che si afferma in modo aggressivo. “Ma, dice l’autrice, attenti a non scambiare gentilezza con debolezza! La gentilezza non è passività ma assertività. Oggi, più che mai, occorre prendersi cura delle relazioni”.

“Curarsi del terreno relazionale, addomesticare pensieri selvaggi”: questo il segreto del vivere in armonia con se stessi e con gli altri. “Perfino l’indice di questo libro è originale”, dice De Leonibus. Che spiega: “Non un semplice elenco di temi e argomenti, ma una struttura ad albero, con uscite ramificate che lasciano al lettore la libertà di crearsi percorsi personalizzati di lettura”.

“Evitare di mettere sotto il tappeto del salotto residui tossici”, si sostiene. Insomma: non un libro qualunque, ma uno speciale manuale, un prezioso “encheirìdion”, come dicevano gli antichi. Un libro che esalta i gesti gentili come le migliori carezze e che nasce dalla “sofferenza” di non essere considerati. E che fa appello alla respons-ability, ossia all’abilità di dare risposte. Questa capacità si declina sui versanti del linguaggio, dell’ascolto, dell’attenzione, della percezione, dell’azione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pubblico numerosissimo, tra cui riconosciamo il premio Oscar Giovanna Vignola, la poetessa Floriana La Rocca, la fondatrice dell’associazione “Il coraggio della paura”, Anna Maria Petri, tanti intellettuali e artisti: soprattutto donne. Insomma: la presentazione del volume è stata un’occasione di stimolo a una corretta vita relazionale. Per stare bene con se stessi… e dunque con gli altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento