Perugia celebra il suo luminare: premio al super medico Brunangelo Falini

A questa eccellenza, tutta indiscutibilmente nostra, il Kiwanis Club “Perugia Etrusca” ha voluto assegnare il premio “Wi Build 2017-2018”

Brunangelo Falini, uno dei personaggi perugini più noti e apprezzati nel contesto scientifico internazionale. A questa eccellenza, tutta indiscutibilmente nostra, il Kiwanis Club “Perugia Etrusca” ha voluto assegnare il premio “Wi Build 2017-2018”. La cerimonia e la conviviale si sono tenute al Deco’ Hotel di Ponte San Giovanni.

Ricevuti dal cerimoniere Giuseppe Affronti, i convenuti hanno ascoltato il saluto del presidente Maria Cristina Tanchi e quelli del Luogotenente-Governatore Divisione 9 Umbro-Sabina, Alba Asfalti. Festa grande per il direttore di Ematologia e Trapianto midollo osseo, il cui corposo curriculum è stato declinato dall’amico Francesco Paoletti che ne ha tessuto meritatamente le lodi e ricordato i successi internazionali.

Poi le parole di Brunangelo, un perugino doc che, con modestia pari a spirito di appartenenza, affiancato dalla splendida consorte Gabriella, ha dato la stura al persuaso senso di adesione a una sentita peruginità. “Ho lavorato nel mondo e specialmente negli Usa, dove ho trovato condizioni favorevoli e stimolanti. Ma ho portato sempre nel cuore la mia città e mi sono adoperato per tornarvi”. Poi la modestia – reale non esibita – dei meriti che vanno divisi fra tutta l’equipe, i ringraziamenti allo Studium e all’Azienda Ospedaliera, rappresentata per l’occasione da Emilio Duca, che pure ha avuto parole di elogio e amicizia per lo scienziato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un trionfo: gente che ascoltava con gli occhi lucidi le tappe di un percorso, gli step di avanzamenti graduali e faticosi, ma coronati da successi e decisa volontà di averla vita sul male. Poi l’Inviato Cittadino, invitato a dire la sua, ha ricordato di essere stato insegnante di Brunangelo Falini al liceo Mariotti: ragazzo talentuoso, ma anche “birbaccione”. Spigolatura personale: sono stato anche io destinatario di questo premio concessomi dal Kiwanis qualche anno fa, come “costruttore di cultura”. Ma l’assegnazione a Brunangelo Falini mi ha reso più felice di quando lo ricevetti io stesso. Perché lui lo ha meritato veramente… io non so.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Si schianta con la moto in superstrada e il mezzo prende fuoco, ferito motociclista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento