Cellulare esplode e incendia il letto, il bollettino medico per mamma e figlia di 3 mesi

I Carabinieri di Ponte San Giovanni e i Vigili del Fuoco stanno indagando sull'accaduto e sulle potenziali cause

L'esplosione del telefono e il principio di incendio oltre a tanta paura non avrebbe provocato nessun problema alla salute di una mamma e di una bimba di tre mesi  di Ponte San Giovanni. Dopo il ricovero in Ospedale a Perugia - sabato scorso - per motivi precauzionali, sono state state entrambe rimandante a casa domenica mattina. Nei prossimi giorni dovranno tornare per fare degli esami ulteriori per via del monossido di carbonio inalato sprigionato dall'incendio provocato dallo scoppio del cellulare che ha mandato in fiamme alcune coperte del letto matrimoniale a pochi metri dalla culla dove si trovava la bimba.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Carabinieri di Ponte San Giovanni e i Vigili del Fuoco stanno indagando sull'accaduto e sui potenziali motivi che hanno portato il telefono ad essere una sorta di bomba pericolosa. Era stato acquistato regolarmente 10 mesi fa e non aveva mai dato neanche problemi di surriscaldamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento