Ponte San Giovanni, ubriaco entra in una panetteria e semina il panico

Il fatto è avvenuto il 10 aprile nel primo pomeriggio ed è stato necessario l'intervento della Polizia per fermare l'uomo e portarlo in Questura. Minacce, spinte e insulti...

Completamente ubriaco è entrato in una panetteria ad ha iniziato a molestare, minacciare e offendere i clienti e le commesse. Un raptus senza motivo che è andato avanti per diverse decine di minuti finchè non è intervenuta la Polizia chiamata dal personale del negozio. 

L’uomo, Z.N., marocchino di 37 anni, all’arrivo dei poliziotti ha cominciato ad insultarli, dicendo che nessuno si sarebbe dovuto sognare di dargli fastidio, e vani sono stati i tentativi di ricondurlo alla ragione. Gli agenti gli hanno allora chiesto di esibire documenti e permesso di soggiorno, ma il marocchino si è rifiutato, continuando ad offenderli e addirittura spintonando alcuni operatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo punto, i poliziotti, non senza fatica, lo hanno caricato in auto e condotto in Questura per accertamenti. Lo straniero è stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, nonché per il rifiuto di declinare le proprie generalità e di esibire il permesso di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento