Ponte San Giovanni, nido d'amore? No, covo dello spaccio: fidanzati arrestati

Manette per un un perugino 26enne e la sua fidanzata, una 21enne albanese: entrambi rinchiusi nel carcere di Capanne

Un giorno come un altro a Ponte San Giovanni. Ma tutto cambia in un attimo. La Volante della polizia di Perugia nota un ragazzo sospetto con uno zaino. Continua a guardarsi intorno senza ragione. Così gli agenti decidono di fermalo: è il delirio. Il ragazzo scappa a gambe levate. Gli genti dietro, a perdifiato. Poi la cattura nell’atrio di un condominio. Il giovane reagisce e aggredisce i poliziotti: spinte e gomitate per evitare le manette. Ma alla fine i poliziotti hanno la meglio e riescono a immobilizzarlo. Il perché è presto spiegato: nello zaino c’è mezzo chilo di hashish diviso in 45 ovuli.

Mica noccioline. A questo punto la perquisizione si estende all’abitazione dove il ragazzo convive con la fidanzata. Nido d’amore? No, covo dello spaccio: in casa gli agenti della polizia di Perugia trovano due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e altre dosi di marijuana, eroina e metadone. Tutto sequestrato.

Il perugino 26enne e la sua fidanzata, una 21enne albanese, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e rinchiusi nel carcere di Capanne.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento