Ponte Felcino, si getta nel Tevere: quarantenne strappata alla morte da vigili del fuoco e 118

La donna era in stato di ipotermia. Dopo le prime cure, ora è in buone condizioni

Si è gettata volontariamente nelle acque del Tevere, a Ponte Felcino, la donna di 40 anni, soccorsa la sera di venerdì 15 marzo. A dare l'allarme sarebbe stata la stessa donna con una chiamata ai carabinieri appena prima di buttarsi in acqua. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ponte Felcino, aggrappata a dei rami per non essere trascinata dalla corrente: donna salvata dai vigili del fuoco

Dopo essere stata recuperata dai vigili del fuoco, la 40enne di origne cinese è stata affidata alle cure del personale del 118. E' stata trovata in stato di ipotermia, ma il rapido intervento ha consentito di limitare le conseguenze. Le condizioni della donna attualmente sono  buone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 18 maggio: nessun nuovo caso, aumentano ancora i guariti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento