Nuova Chiesa, Giombini offre terreno gratis: la Curia rifiuta e punta sul campo sportivo

Le trattive sono ufficialmente chiuse. La nuova Chiesa che tante polemiche sta sollevando - dovrebbe nascere al posto dell'unico campo sportivo della zona - non sarà realizzato nel terreno privato del costruttore dietro l'Emisfero. Ecco le motivazioni della Curia

E' saltata la trattativa tra la Curia di Ponte della Pietra e il costruttore Giombini proprietario del terreno che era considerata in alternativa alla distruzione del campo di calcio sul cui terreno - che costa meno - si vuole realizzare la nuova Chiesa. Il costruttore da tempo ha offerto gratuitamente il terreno (dietro l'emisfero) in cambio ovviamente dell'affidamento dei lavori per realizzare l'opera. Inoltre Giombini aveva annunciato uno sconto sul cantiere del 5-10 per cento rispetto al tariffario regionale. Ma la Curia - da tempo non c'è buon rapporto con la società privata - ha deciso di chiudere per sempre le trattative e di puntare solo sul campo sportivo (l'unico) di Ponte della Pietra. E' già previsto un fondo della Chiesa da 4milioni di 500mila euro. Non c'è accordo nemmeno dopo il terreno dato gratis.

"Per quanto riguarda - ha spiegato in una nota la Curia - invece lo sconto applicato alle voci del preziario regionale vigente al momento della realizzazione dell’opera da parte della soc. S.IM.P. pari al 5%, ci preme chiarire che il suddetto sconto risulta ampiamente inferiore agli attuali sconti applicati da altre ditte edili in appalti di simile entità che, come minimo, applicano un 15 - 20 % di ribasso sulle voci del preziario regionale. Si chiarisce inoltre che le parrocchie intendono avvalersi per la realizzazione del CI di fornitori locali ed è per questo che volevano poter scegliere le ditte sub-appaltatrici dei lavori, cosa non gradita evidentemente a S.IM.P. che sia nella email del 23/5/2012 dichiara di non poter “accettare vincoli preventivi anomali ed ingiustificati” e si mantiene nella stessa linea anche nella bozza di “contratto atipico a prestazioni corrispettive” nel quale non trattato tale argomento".

La Curia ha già inviato una nota al Comune con lo scopo di avallare la variante urbanistica per trasformare in Chiesa il campo di calcio di Ponte della Pietra: "Per valutazioni di natura tecnico-amministrativa ed economiche ben note, le Parrocchie si sono trovate costrette ad optare per la costruzione del Complesso sul terreno di proprietà parrocchiale, attualmente adibito a campo sportivo. Ciò comporta, correlativamente, la decisione irrevocabile e definitiva di non procedere oltre con le trattative con S.IM.P. in merito". Ora la situazione rischia di degenerare lo scontro a Ponte della Pietra dove c'è un comitato di mamme e papà che si battono per salvare il campo sportivo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento