Patto per la Sicurezza, a rischio i 140 agenti della Provinciale: città meno controllate

In questi anni hanno collaborato con le forze dell'ordine per il controllo sulle strade e della micro-criminalità. Ora il corpo della Provincia rischia di fare la fine dell'ente da cui dipendende. Ecco cosa cambia e il bilancio di un anno di attività

Guasticchi e i vertici della Polizia Provinciale

“Nel quadro confuso che viene da Roma sul futuro delle Province, il nostro territorio rischia di dover fare a meno, in pieno allarme sicurezza, di 140 poliziotti perfettamente formati e integrati con le altre forze di polizia”. Con  queste parole il presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi è intervenuto durante la conferenza stampa nella quale sono stati illustrati i risultati ottenuti dal Corpo della  Polizia provinciale negli ultimi cinque anni. “Per questo – ha aggiunto Guasticchi – rivolto un appello al Ministero dell’Interno, tramite il Sottosegretario Bocci, affinché La Polizia provinciale venga salvaguardata o inserita in altri Corpi di polizia. E’ un patrimonio professionale che non va disperso”. 

L’Assessore Domenico De Marinis, affiancato dal vicecomandante Dario Mosconi e da Giuseppe Caputo Ufficio coordinamento intercomprensoriale della Polizia Provinciale, è quindi entrato nello specifico delle molteplici attività svolte dalla Polizia provinciale che ha prodotto nel quinquennio: 59.300 controlli effettuati; 9.412 verbali elevati; 10.253 infrazioni contestate; 310 notizie di reato nei confronti di soggetti noti; 405 persone denunciate; 380 notizie di reato contro ignoti; 1.625.629,94 euro di sanzioni amministrative pecuniarie; 140 sequestri penali e 726 sequestri amministrativi; 125 patenti di guida ritirate, 441 segnalate alla Prefettura; 47 auto sequestrate. Sono soltanto alcuni dei dati che danno la misura dell’impegno profuso da questo Corpo di polizia locale, più volte indicato a modello replicabile in campo nazionale per operatività e organizzazione. I

Il Corpo di Polizia Provinciale garantisce quotidianamente maggior sicurezza ai residenti sull’intero territorio provinciale, sono stati siglati Protocolli di intesa per l’esercizio coordinato delle funzioni di polizia locale con n. 39 Comuni della Provincia, con l’Unione dei Comuni delle Terre e del Sagrantino nonché convenzioni con la Procura Generale, Tribunale di Perugia e con la Regione Umbria per la collaborazione della Polizia Provinciale per le finalità di cui al patto Perugia Città Sicura. Nel 2012 è stata attivata la Sala Operativa per mezzo della quale sono state gestite nel 2012 n. 1.095 segnalazioni e nel 2013 n. 1920 segnalazioni. Il Corpo è stato inoltre rafforzato con 45 Agenti di cui n. 5 assunti con contratto a tempo determinato, grazie a questa implementazione è stato possibile svolgere numerosi servizi di prossimità presso le scuole superiori, interventi di ordine pubblico, dell’ambiente a salvaguardia della fauna e della sicurezza stradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento