In giro con gli amici, ma nella borsa pronti gli arnesi per scassinare serrature

I controlli effettuati dalla polizia a Ponte San Giovanni e di Ponte Felcino hanno permesso di identificare 21 persone e di controllare ben 12 autoveicoli

Controlli serrati da parte degli agenti della Questura di Perugia a Ponte San Giovanni e di Ponte Felcino. L’attività, disposta dal Questore Carmelo Gugliotta  e coordinati dal Commissario Capo Adriano Felici, ha portato all’identificazione di 21 persone e di 12 autoveicoli controllati. Durante le verifiche è stata intercettata a Ponte San Giovanni un’auto sospetta, a bordo della quale viaggiavano quattro persone. Si trattava di tre albanesi e di una ventenne dalla doppia cittadinanza greco-albanese.

Quest’ultima era già conosciuta dalla Squadra Volante, che lo scorso anno aveva eseguito un fermo di polizia giudiziaria proprio nei confronti della giovane, in quanto sospettata di appartenere a un gruppo responsabile di una serie di furti in abitazione. Gli agenti, perciò, hanno eseguito un controllo accurato che non ha risparmiato alcuno dei membri della comitiva. In questo modo, nella borsa della ventenne sono stati rinvenuti tre cacciaviti di precisione, utili a forzare serrature.

A questo punto, la Polizia ha sequestrato gli oggetti e denunciato la ragazza per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Nei confronti dei tre albanesi, invece, essendo emerso che non avevano titolo a soggiornare in Italia, è stato avviato l’iter finalizzato all’espulsione dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento