Incendio alla vetreria di Piegaro: restano gravi i due operai trasferiti a Roma e Cesena

L'incendio è divampato dopo un cortocircuito nella cabina elettrica. Le indagini e i bollettini medici dei due operai gravemente ustionati. Entrambi sono stati intubati

Anche il ferito meno grave dell'incendio di questa mattina nella vetreria di Piegaro, è stato trasferito nel primo pomeriggio in elicottero in un centro grandi ustionati: all'ospedale S. Eugenio di Roma. Il decollo dell’elicottero Icaro - di ritorno da Cesena dove era stato trasportato il più giovane degli operai - è avvenuto alle 15 dalla aviosuperficie dell'Ospedale di Perugia. 

DOMATO L'INCENDIO ALLA VETRERIA DI PIEGARO

Entrambi gli ustionati al loro arrivo in Sala Emergenza del Pronto Soccorso sono stati intubati e messi in sicurezza. "Per entrambi i pazienti, si tratta di ustioni di 2 e 3 grado, che hanno riguardato il volto e il tronco del corpo. Sicuramente quelle del paziente più giovane sono più estese, arrivano quasi al 50% del corpo – ha precisato il Professor Stingeni direttore del reparto di dermatologia -. Per l’altro ustionato, la superficie corporea  danneggiata è del 30%”. 

A seguito della gestione dei due feriti e quella  per  altri eventi di particolare complessità e gravità , si sono  verificati- come informa una nota dell’Ufficio Stampa dell’Azienda Ospedaliera  dei  rallentamenti  nella attività assistenziale a pazienti  con codici di minore rilevanza , presenti questa  mattina al Pronto Soccorso del S. Maria della Misericordia. Nel pomeriggio comunque la situazione è tornata alla normalità.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento