L'inferno in casa: ubriaco picchia a sangue la madre e la minaccia di morte: arrestato

Dopo averla afferrata e strattonata, l’aveva presa per i capelli e trascinata a terra continuando a picchiarla con calci e pugni

Ancora un altro episodio di violenza all'interno delle mura domestiche. Accade a Fontivegge, e la vittima (madre dell'aggressore) è stata salvata grazie all'intervento dei poliziotti, allertati da alcuni passanti che hanno sentito le grida d'aiuto provenire dall'appartamento. Gli agenti della Volante, intervenuti sul posto, sono riusciti a rintracciare subito l'abitazione; una volta entrati hanno soccorso la donna, un' ucraina di 50 anni che era barricata dentro la camera da letto. 

E' stata lei a raccontare l'inferno vissuto dentro casa a causa di quel figlio 30enne violento e spesso ubriaco, che avrebbe aggredito la madre sia verbalmente che fisicamente. Più volte minacciata di morte e picchiata, le violenze andavano avanti ormai da un decennio, senza aver mai voluto denunciare la situazione e nonostante avesse spesso riportato lesioni e fosse stata costretta a rifugiarsi a casa di amici temendo per la propria incolumità.

Nella serata di ieri, l’ennesimo litigio per motivi di poco rilievo aveva scatenato l’aggressività dell’uomo, amplificata dal suo stato di ubriachezza: dopo averla afferrata e strattonata, l’aveva presa per i capelli e trascinata a terra continuando a picchiarla con calci e pugni.Suppellettili a terra e ciocche di capelli sul pavimento confermavano il racconto della donna.A fatica la vittima era riuscita a raggiungere la propria camera e barricarsi all’interno. Passato il culmine dell’eccesso d’ira, il 37enne era andato nella propria stanza e si era messo al computer dove lo avevano trovato poco dopo i poliziotti, ancora intento ad inveire contro la donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo averlo perquisito, gli agenti lo hanno condotto in Questura. Compiutamente identificato, è stato tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento