Far risorgere Piazza Grimana dallo spaccio e dal degrado e nuova vita al quartiere: primo sì per la riqualificazione

Piazza Fortebbraccio deve tornare ai suoi antichi fasti, ma soprattutto, va ripensata dal punto di vista urbanistico, funzionale e di lotta allo spaccio per la sicurezza di uno dei più bei quartieri del centro cittadino

Piazza Fortebbraccio deve tornare ai suoi antichi fasti, ma soprattutto, va ripensata dal punto di vista urbanistico, funzionale e di lotta allo spaccio per la sicurezza di uno dei più bei quartieri del centro cittadino, sede dell’Università per Stranieri di Perugia. 
La terza Commissione urbanistica ha approvato l’ordine del giorno di due consiglieri d’opposizione per la riqualificazione della piazza, già Piazza Grimana, volto a favorire non solo un presidio attivo sul territorio per contrastare lo spaccio, ma anche attivando un nuovo gruppo di lavoro con il coinvolgimento del Comune di Perugia, dell’Università per Stranieri e elle associazioni territoriali di residenti e dei commercianti, che da sempre investono risorse ed energie per rendere il quartiere il più attrattivo 

La proposta dei due consiglieri passa anche attraverso il recuperare dell’ex-edicola, ad oggi inutilizzata, e che potrebbe avere  un servizio di wi-fi gratuito ad alta velocità e rendendola un punto di riferimento per la zona con l’accesso alle associazioni di quartiere e un infopoint per i turisti e cittadini, Ma anche ripensare al cambio di destinazione dell’area adiacente al campetto da basket, ad oggi adibito ad area parcheggio e quindi non più utilizzabile, rendere utilizzabili i bagni pubblici già esistenti ed attualmente chiusi, contemporaneamente portando avanti un piano di potatura delle piante che insistono nell’area e riattivare un tavolo con amminustrazione e associazioni del quartiere. 

Tra i temi più discussi, il parcheggio nella piazzetta adiacente Palazzo Gallenga, da più parti ritenuto inopportuno, e la necessità di ripensare gli alberi presenti, proprio per recuperare nuovo decoro alla piazza stessa. Per la Presidente del Fai l’area di Piazza Grimana sembra quasi staccata dal resto del centro, con conseguente necessità di una riconnessione con l’acropoli, esprimendo così la disponibilità del Fai a organizzare visite guidate per far conoscere e valorizzare quell’area della città con i suoi monumenti e la sua storia.

Il nodo della questione per i commercianti, rimane invece la questione sicurezza, mentre, per il Rettore dell'Università per Stranieri di Perugia, Paciullo, oltre all'intervento  ha ridisegnato metà della piazza,ha invitato a proseguire quanto iniziato, anche riconnettendo Piazza Grimana al centro attraverso una riqualificazione di Via Ulisse Rocchi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Università di Perugia, premiati i migliori laureati del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche: tutti i nomi

  • La fortuna bacia Perugia, super vincita con una schedina da tre euro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento