Arrestato due volte in una settimana, rimpatriato spacciatore col visto da turista

Ieri, giovedì 18 giugno, la polizia lo ha rimpatriato. Destinatario del provvedimento il 25enne albanese D.R., uscito per fine pena dal Carcere di Spoleto. Il giovane era arrivato in Italia, come turista, i primi giorni del settembre scorso

Arrestato due volte in una settimana. Ieri, giovedì 18 giugno, la polizia lo ha rimpatriato. Destinatario del provvedimento il 25enne albanese D.R., uscito per fine pena dal Carcere di Spoleto. Il giovane era arrivato in Italia, come turista, i primi giorni del settembre scorso.

La sera del 29 settembre la polizia e i carabinieri di Spoleto lo sorprendono a bordo di un’auto con 11 grammi di cocaina; arrestato e chiuso in carcere. Il 3 ottobre, il giorno dopo la sua scarcerazione, è stato nuovamente tratto in arresto dai carabinieri e dalla polizia alla stazione di Spoleto con addosso altri 10 grammi di cocaina. Nuovo arresto e custodia cautelare in carcere; viene condannato con il rito abbreviato. E adesso scarcerato per fine pena.

Condotto in Questura, gli è stato notificato un provvedimento di espulsione dagli agenti dell’Ufficio Immigrazione coordinati dal Vice Questore Aggiunto Maria Rosaria de Luca.

Lo straniero è stato quindi condotto in udienza dal Giudice di Pace che ha convalidato l’espulsione; in serata è stato scortato da due agenti presso l’aeroporto di Roma Fiumicino da dove è partito con un volo diretto a Tirana. Non non potrà più rientrare in Italia per 10 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento