"Voglio tornare a casa prima di Natale", clandestina si fa rimpatriare dalla Polizia

La donna, 55 anni, si è presentata in Questura per autodenunciarsi: accontentata e riportata in Patria

Vuole tornare a casa, in Ucraina, prima di Natale. Così si presenta in Questura, a Perugia, e si autodenuncia come clandestina. Gli agenti la accontentano e la rimpatriano.
La donna, 55enne, ucraina ha raccontato di essere arrivata in Italia circa 10 anni fa con regolare visto per lavoro subordinato e aveva ottenuto il rinnovo del permesso di soggiorno con il quale aveva lavorato come badante. Poi ha vissuto in clandestinità per due anni. I poliziotti le hanno organizzato il viaggio di ritorno in Patria e ieri, dopo la notifica di un provvedimento di espulsione per clandestinità, hanno provveduto ad accompagnarla all’aeroporto di Fiumicino per un volo per Kiev. Non potrà rientrare in Europa per 5 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

Torna su
PerugiaToday è in caricamento