"Me ne voglio andare dall'Italia": giovane pusher rispedito a Tirana

La Questura di Perugia ha rimpatriato a Tirana un 22enne che era stato arresto domenica scorsa dai Carabinieri a Perugia. Lunedì, dopo la convalida del suo arresto e la sua condanna (un anno e sei mesi e 800 euro di multa), per il reato di spaccio di stupefacenti, si è recato  all'Ufficio Immigrazione della Questura chiedendo di essere rimpatriato - scelta volontaria - con il primo volo utile per l’Albania. Gli agenti hanno immediatamente pianificato il viaggio. Il 22enne se ne è tornato a casa ad un mese dal suo arrivo a Perugia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento