La manutenzione di Ponte San Giovanni? Ci pensano i cittadini

A Ponte San Giovanni qualcuno ha aperto i tombini davanti a casa e li ha ripuliti: operazione necessaria per liberare il serbatoio da fogliame, terriccio e altri rifiuti: "Lo facciamo per la città"

Sono sempre più numerosi i cittadini e le associazioni che hanno raccolto l'invito del sindaco di Perugia Andrea Romizi a collaborare con le istituzioni per la salvaguardia del territorio o almeno degli spazi intorno alla propria abitazione o della strada in cui si vive. Le iniziative più recenti sono quelle relative alla pulizia di via delle Streghe, altre buone notizie vengono da Ponte Felcino, ma anche in altre zone della città e delle frazioni qualcuno si è “rimboccato le maniche”, ha messo i guanti da lavoro, preso gli attrezzi di cui dispone e fatto qualche “primario” intervento.

A Ponte San Giovanni qualcuno ha aperto i tombini davanti a casa e li ha ripuliti: operazione necessaria per liberare il serbatoio da fogliame, terriccio e altri rifiuti che impedirebbero l’ingresso dell’acqua degli eventuali e tanto sospirati temporali estivi. “E' poca cosa – scrivono i cittadini di Ponte San Giovanni - , ma, se non altro, è dimostrazione di buona volontà e di collaborazione. Cittadini, condomìni e associazioni sperano di avere una qualche gratificazione o che almeno, i loro interventi, siano di esempio per gli altri cittadini a collaborare e di stimolo di maggiore attenzione da parte delle istituzioni verso il territorio: un biglietto da visita possibilmente gradevole per chi giunge a Perugia da altre città, da altre regioni, da altre nazioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento