La villa abbandonata a San Vetturino diventa casa loro: denunciati per "invasione"

Nei guai due giovani, un ragazzo e una ragazza, sorpresi dalla polizia mentre occupavano l'immobile disabitato

Facevano con comodo. E occupavano. Ieri mattina, domenica 14 giugno, gli agenti del Posto di Polizia del centro storico e del Reparto Prevenzione Crimine si sono recati nella zona di San Vetturino, dove è ubicata una villa che da tempo versa in stato di abbandono. Gli agenti volevano verificare se, come segnalato da alcuni residenti, vi fosse un’occupazione abusiva.

Così, poco dopo le 7 del mattino, i poliziotti sono entrati nell’immobile, trovando due giovani, un uomo di 38 anni e una donna di 25, che ancora dormivano. I due, già noti alla Polizia perché denunciati in passato per reati concernenti gli stupefacenti, hanno subito ammesso di utilizzare “saltuariamente” la villa come ricovero notturno. Sapevano che l’immobile è disabitato da anni e che nessuno se ne prende cura, e così entravano e uscivano scavalcando la recinzione. Dentro la villa, dopo un controllo, non è stato trovato nessuno. A questo punto, gli agenti sono rientrati in Questura coi due giovani, i quali, al termine dei rituali accertamenti, sono stati denunciati per il reato di invasione di edifici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • L'azienda umbra che batte la crisi: Molini Popolari Riuniti, il fatturato tocca i 67,5 milioni di euro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento