Blitz della Guardia di Finanza nella sede della Gesenu: scatta l'acquisizione dei documenti

Le fiamme gialle di Perugia hanno bussato alla porta della società di Ponte Rio: ecco perché

Blitz della Guardia di Finanza nella sede di Gesenu. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, le fiamme gialle di Perugia hanno bussato alla porta della sede della società dei rifiuti, a Ponte Rio, per acquisire una lunga serie di documentazione. Il blitz, secondo il quotidiano, è legato all' inchiesta della Direzione distrettuale antimafia della procura della Repubblica di Perugia sulla gestione della raccolta differenziata e sugli impianti delle discariche di Pietramelina e Borgoglione. Al momento sono indagate sedici persone. Le fiamme gialle, riporta Il Messaggero, hanno già acquisito documentazione relativa ai rapporti con Gest, Gesenu ed Ecocave nei ventiquattro Comuni  dove l'appalto dei rifiuti è gestito da Gest, società costotuita da Gesenu, Tsa ed Ecocave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento