Spaccate a raffica al Percorso Verde: "Telecamere e assicurazione collettiva"

Scatta l'interrogazione al sindaco. Scrive il Pd: "I cittadini subiscono danni e furti, il Comune faccia subito qualcosa"

Da grido d’allarme a interrogazione al sindaco di Perugia. “Visti i recenti e numerosi casi di furti e spaccate ai danni dei frequentatori del Percorso Verde di Pian di Massiano, chiediamo al Sindaco ed alla Giunta, quali azioni intendano intraprendere per contrastare tali fenomeni, al fine di garantire la sicurezza dei cittadini e dei propri mezzi”. Le parole messe nero su bianco sono del consigliere del Pd Tommaso Bori.

Il testo dell’interrogazione recapitata sulla scrivania del primo cittadino di Perugia Andrea Romizi prosegue così: “Riteniamo che l’installazione di sistemi di videosorveglianza possa essere un buon deterrente per contrastare queste azioni criminali, in una delle zone più frequentate da giovani, famiglie e sportivi”.

Insomma, videosorveglianza come cura dei mali di Pian di Massiano. Ma c’è di più: “Il Comune – prosegue Bori - può intraprendere, come già fatto in altre città italiane, azioni amministrative come questa e quella già proposta in consiglio comunale di istituire un’assicurazione collettiva per tutti i cittadini, che subiscono il danno sulla loro pelle”. Al sindaco e alla giunta la parola.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

  • Paura sul raccordo Perugia-Bettolle, anziano a piedi nella galleria tra San Faustino e Madonna Alta

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento