Perugia-Ancona: piano, piano si riparte: tornano operai e ruspe nei cantieri

Torna a muoversi la Salerno-Reggio Calabria dell'Umbria. Primi sblocchi: ecco dove e i tempi. Ma i ritardi sono imbarazzanti e si possono solo ipotizzare - come fatto da Perugiatoday.it - i tempi per la fine dei lavori

Si riparte piano, ma si riparte. Non su tutti i lotti ma almeno in quelli cruciali e più importanti. La Perugia-Ancona torna a muovere qualche passo con un ritardo rispetto all'ultimo crono-programma delle opere di oltre 14 mesi, dopo un ritardo accumulato praticamente decennale. Non a caso è definitiva la Salerno-Reggio Calabria del Centro Italia. L'annuncio è arrivato dall'assessore Silvano Rometti che parla di un imminente ritorno di ruspe, operai e tecnici nei due cantieri tra Valfabbrica e Casacastalda. Il tratto più difficile e che quando sarà completato farà evitare le odierne e odiose curve della vecchia provinciale.

La riapertura dei cantieri - bloccati a causa delle difficoltà finanziarie dell'impresa affidataria Carena - è stata possibile dopo che il Tribunale ha autorizzato l'impresa di costruzioni a beneficiare della procedura di concordato in continuità. In accordo con l'Anas, competente per il tratto in questione della Perugia-Ancona, l'impresa Carena potrà così completare i lavori. 

Entro il 30 aprile dovrebbe risolversi anche il problema dello stallo dei cantieri sul tratto fra Pianello e Valfabbrica, di competenza della società "Quadrilatero". Si confida che, secondo gli impegni assunti dalla commissaria straordinaria, entro la fine del mese si concluda la procedura di vendita degli asset del contraente generale Dirpa e dell'affidatario Impresa spa, poste in amministrazione controllata, a un'impresa solida e in grado di completare le opere.

 In questi mesi, intanto, erano ripresi i lavori del viadotto Ranco che congiunge i due lotti, quello di competenza dell'Anas e della Quadrilatero. L'auspicio del rappresentante regionale è che nei prossimi giorni possano pertanto essere rimossi tutti gli ostacoli che hanno fin qui rallentato i tempi della costruzione dell'infrastruttura, per la quale non è mai venuto meno l'impegno della Regione presso gli organi competenti, fondamentale per i suoi collegamenti e per la ripresa del sistema economico regionale. 

I ritardi alla Perugia-Ancona sono ormai pesanti: ecco quando dovevano finire i lavori e quando finiranno ora dopo l'ennesimo stop

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento