Sant’Egidio, pericolosa fuga di gas: allontanate un paio di famiglie

Gli abitanti della zona di Sant'Egidio-Lidarno hanno segnalato ai vigili del fuoco una cospicua nuvola di gas che si è alzata dal terreno e si è stratificata. Allontanate 10 persone

Pericolosa e copiosa fuga di gas nella zona di Sant'Egidio-Lidarno, dove si è reso necessario l'intervento delle forze dell'ordine per la messa in sicurezza della zona interessata. La perdita, dal metanodotto prinicipale, è stata segnalata domenica mattina ai vigili del fuoco del comando di Perugia, intorno alle ore 9:30 da alcuni abitanti che hanno notato questa nuvola di gas dal terreno, stratificata anche sull'aria.

Immediato l'intervento di una squadra dei caschi rossi che hanno delimitato l'area transennandola per scongiurare pericoli. Insieme ai pompieri, sono presenti anche i tecnici della Snam che da una valvola stanno cercando di individuare la perdita e procedere con la riparazione.

Dalla sala operativa dei Vvf, riferiscono che dopo aver individuato il guasto, si procederà a chiudere il gas e a riparare la falla. Sempre secondo quanto riferito dal comando dei vigili del fuoco, la perdita è di 70 bar, quindi piuttosto massiccia.

Per precauzione sono state allontanate un paio di famiglie, una decina di persone, anche grazie all'aiuto di carabinieri, polizia, municipale che sono sul posto anche per tenere a bada i curiosi che si fermano sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento