I ragazzi del Cardinale Bassetti in pellegrinaggio per riscoprire umiltà, preghiera e fratellanza. Poi la grande Messa con Papa Francesco

Da Castel dell’Aquila i giovani si incammineranno il 5 mattina verso Amelia, da dove proseguiranno il giorno successivo per Orte.

Oltre 140 ragazzi e ragazze dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve inizieranno il loro pellegrinaggio a piedi verso Roma, percorrendo più di 110 chilometri, per incontrare papa Francesco, l’11 e il 12 agosto. Parteciperanno all’evento nazionale “X mille strade” promosso dalle Diocesi italiane in vista del Sinodo dei Vescovi di ottobre dedicato ai giovani. I pellegrini perugino-pievesi, guidati dal vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti, si ritroveranno nel pomeriggio del 4 agosto nella chiesa di San Giacomo il Maggiore di Castel dell’Aquila, tra Todi e Amelia, dove è custodita una reliquia del Santo i cui resti mortali vennero traslati dopo il martirio in Galizia, dove il noto Santuario di Compostela in Spagna è meta ogni anno di migliaia di pellegrini fin dal IX secolo. 

I 140 giovani, raggruppati in dodici “fraternità”, cammineranno dal 4 al 10 agosto (giorno in cui arriveranno a Roma) lungo l’antichissima “via Amerina”, parte - in seguito - del “corridoio bizantino”. La Via Amerina fu percorsa anche da Francesco d’Assisi, otto secoli fa, per andare ad incontrare Papa Innocenzo III ed avere il riconoscimento della Regola. Nella chiesa di San Giacomo, prima di mettersi in cammino, i giovani riceveranno dal vescovo Paolo il mandato e la benedizione come tutti i pellegrini.

Le tappe principali del pellegrinaggio dei giovani perugino-pievesi.


Da Castel dell’Aquila i giovani si incammineranno il 5 mattina verso Amelia, da dove proseguiranno il giorno successivo per Orte. Il 7 raggiungeranno Gallese dove parteciperanno alla festa del santo patrono San Famiano. L’8 arriveranno al Pontificio Santuario di Maria Santissima “ad Rupes” in Castel Sant’Elia, con l’antica grotta scavata nel tufo dedicata alla Beata Vergine, risalente all’insediamento benedettino dell’anno 520, cuore di questo luogo di culto con la bellissima basilica di San Giuseppe collocata nel canalone sottostante la grande rupe. Da questo antico santuario mariano, visitato due volte da san Giovanni Paolo II e che custodisce una sua reliquia, i giovani pellegrini, il 9 agosto, raggiungeranno Formello, da dove il giorno seguente arriveranno a Roma, ospiti della parrocchia di San Pio V.
 

Due i temi delle catechesi di un cammino di condivisione e fraternità nella sobrietà e semplicità.

«Un pelegrinaggio – evidenzia il direttore della Pastorale giovanile – per richiamare la sobrietà e la semplicità che caratterizzano i pellegrinaggi diocesani dei nostri giovani, che vivranno anche quest’esperienza di fede senza cellulare e senza denaro personale. Ogni fraternità ha un proprio budget per acquistarsi e prepararsi il pranzo lungo il cammino. Budget che è gestito dal “guardiano della fraternità”, così chiamato riprendendo la terminologia del mondo francescano (come il padre guardiano del convento). Non mancherà nemmeno la figura della “sorella”, che avrà l’impegno dell'animazione della preghiera. Le fraternità dei ragazzi saranno affiancate da un gruppo di servizio, i “Guastatori”, composto da adulti e dai giovani che non possono percorrere a piedi il pellegrinaggio, che si occuperà della preparazione logistica e della cena nelle varie tappe anticipando con un mezzo di supporto l’arrivo dei pellegrini».


L’incontro con il cardinale Bassetti, che presiederà la messa con tutti i giovani italiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’11 mattina i giovani perugino-pievesi si recheranno nella Basilica di San Pietro dove ad attenderli ci sarà il cardinale Gualtiero Bassetti. Nel pomeriggio raggiungeranno il Circo Massimo dove inizierà la due-giorni romana con papa Francesco, culmine dell’evento “X mille strade”. I perugini parteciperanno insieme a migliaia di giovani provenienti da tutt’Italia, anche da altre diocesi dell’Umbria, alla Veglia di preghiera con il Papa e alla “notte bianca” organizzata da associazioni e movimenti ecclesiali nazionali con molte iniziative ospitate in diverse chiese di Roma. Il 12 mattina tutti i giovani italiani si ritroveranno in Piazza San Pietro per partecipare alla celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei. Al termine papa Francesco raggiungerà nuovamente i pellegrini, conferendo loro il suo mandato missionario e benedicendo i doni che i ragazzi italiani porteranno in gennaio alla GMG di Panama: le copie del Crocifisso di San Damiano e della statua della Madonna di Loreto. Con la preghiera dell’Angelus presieduta dal Papa in Piazza San Pietro si concluderà “X mille strade, verso Roma”, dando appuntamento al Sinodo dei Giovani di ottobre e alla Giornata Mondiale della Gioventù 2019 a Panama.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento