Pedofilia, padre di famiglia ma orco fuori casa: costringeva a spogliarsi bambine under 14

Un imprenditore marchigiano è stato arrestato dopo che aveva adescato con l'inganno 28 ragazzine su facebook, di cui 5 ragazzine umbre. Dopo aver carpito la loro fiducia le ricattava obbligandole a fare dei video dove erano costrette ad atti di auto-erotismo

Un imprenditore marchigiano di 45 anni  è stato arrestato dalla Polizia Postale di Perugia con l'accusa di produzione di materiale pedopornografico e violenza sessuale. L'orco dal 2012 ad oggi aveva ottenuto del materiale fotografico e video ingannando e ricattando  28 ragazze tra i 10 e i 14 anni che reclutava su facebook. L'imprenditore si spacciava per una ragazza della loro età che praticava uno sport che accumunava tutte le vittime. Sono state 5 le ragazze umbre che sono cadute nella rete dell'orco. L'uomo dopo aver preso confidenza e aver ricevuto le prime foto (corpo nudo delle giovani) le ricattava affermando che avrebbe diffuso il materiale in rete qualora non apparissero in web-cam dove erano obbligate a svolgere atti di auto-erotismo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'imprenditore poi filmava tutto. Il materiale è stato ritrovato nel computer dell'uomo. Le indagine hanno preso il via grazie ad una denuncia di una ragazza che, dopo le minacce, aveva raccontato tutto al padre: da qui l'immediato approdo alla Polizia Postale. Il pedofilo ha due figli ed era regolarmente sposato. Tutto lo squallido materiale era stato archiviato in maniera metodica e immesso anche in un hard-disk esterno che portava sempre con sé. Le cinque vittime di casa nostra erano conoscenti e la più grande - la denunciante - aveva 14 anni.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

  • Intasca i soldi delle giocate del Lotto, titolare di rivendita condannata dalla Corte dei conti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento