L'orco minaccia di morte il piccolo: "O fai quello che ti dico io o ti ammazzo"

Il tutto è avvenuto in un noto parco di Perugia dove il piccolo avrebbe subito degli abusi sessuali. L'indagato si deve difendere anche dal'accusa di detenzione di materiale pedo-pornografico

E' stato costretto, sotto la minaccia anche di morte (sua e dei suoi genitori), a subire e compiere atti sessuali a soli 10 anni di età. Costretto da un uomo - uno straniero sudamericano - che aveva conosciuto in un noto parco di Perugia mentre stavano giocando a calcio. E gli abusi sessuali sarebbero avvenuti sempre nell'area verde, in alcune zone appartate dove nessuno poteva vedere cosa stesse accadendo. Il piccolo ha avuto il coraggio di raccontare tutto sia ai genitori che al magistrato. Da qui l'apertura di un processo che vede sul banco degli imputati uno straniero a cui già ora è stato vietato di avvicinarsi alla vittima e al parco dove giocano altri bambini.

L'uomo deve rispondere anche di detenzione di materiale pedopornografico che sarebbe stato trovato nel suo computer dopo il blitz delle forze dell'ordine nella sua abitazione; inutile il tentativo di cancellare una cinquantina di file compromettenti dato che gli esperti hanno trovato traccia di tutto questo materiale. A tutelare gli interessi del minore e della sua famiglia - costituitasi parte civile - c'è l'avvocato Valter Biscotti. Mentre l'accusa ha negato qualsiasi coinvolgimento parlando di un grave errore di scambio di persona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

  • Scontro tra bus e auto, un ferito a Todi

  • Malattie sessualmente trasmissibili e psoriasi, dermatologi a Perugia: "In aumento i casi, tutti i rischi"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento