Parco dei Sibillini, è uno degli animali più rari ma sta "tornando": ecco sua maestà il Camoscio dell'Appennino

E' tra gli animali più rari del Centro Italia, ha rischiato l'estinzione e sul territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini (Marche-Umbria) è stato reintrodotto nel 2008 grazie ad un prestito dall'Abruzzo. E ancora oggi è considerata una specie vulnerabile. Stiamo parlando del maestoso  Camoscio appenninico, che è abituato a vivere in luoghi impervi, soprattutto pareti rocciose molto ripide, dove vi si ripara per sfuggire agli attacchi dei predatori.

Secondo gli ultimi dati registrati dagli uffici preposti del Parco, sono circa 160 gli esemplari stimati, per lo più concentrati sull’area del Monte Bove dove, evidentemente, il camoscio ha trovato un habitat adeguato. Il numero esatto sarà rilevato con il nono  censimento che si svolgerà dal 22 al 30 ottobre prossimo. Ma già ad oggi si può dire con fiducia che il Camoscio anche nel nostro parco sta ritrovando i giusti spazi per sopravvivere e continuare a riprodursi senza gravi difficoltà. Massima attenzione sui bracconieri: il camoscio dell'appennino è una delle prede più ricercate per farne dei trofei.


 

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica, come richiederla o rinnovarla

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

  • Farmaci equivalenti e farmaci di marca: sono proprio uguali?

I più letti della settimana

  • Ballottaggi: i nuovi sindaci di Marsciano, Foligno, Bastia Umbra e Gubbio

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Umbria, vaga a piedi in superstrada: "Sono stato licenziato e mia moglie mi ha lasciato"

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Una figlia di 14 anni da incubo, picchia con una pala la madre e la minaccia: "Ti sgozzo di notte"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento