Parto eccezionale all'ospedale: giovane perugina dà alla luce tre gemelli maschi

A festeggiare la nascita dei tre gemelli - Gabriele, Emanuele e Michele - il padre Daniele con i nonni e altri parenti. La mamma Sara sta bene

Parto trigemellare al Santa Maria della Misericordia di Perugia, nella prime ore di mercoledì 12 ottobre. “Si tratta di evento raro –spiega l'ufficio stampa dell'ospedale- un caso ogni 8 mila parti, se si considera che è avvenuto in maniera spontanea”.
Sono nati tre maschi del peso di circa 2 chili ciascuno,  trasferiti  per motivi precauzionali  nella Unità di Terapia Intensiva. Le loro condizioni vengono definite buone dai medici, così come quella della madre, Sara, una giovane  perugina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A festeggiare la nascita dei tre gemelli –Gabriele, Emanuele e Michele-  il padre Daniele con i nonni e altri parenti, che hanno riempito la sala d’attesa della sala parto.  L’equipe medica ed ostetrica  era composta dai dottori Giuseppe Luzi, Loretta Pallucca, Elena Laurenti, Enrica Sciascia  e  Mara Cecchini. Dopo il parto i tre gemelli  sono stati presi in cura dai neonatologi Stefania Troiani e Daniele Mezzetti. L’ultimo parto trigemellare nel nosocomio perugino  si era verificato tre mesi fa, ma come informa una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, in quella occasione si  era reso  necessario il taglio cesareo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento