Omicidio Ramazzano, presi presunti autori: Colonnello informa i genitori

Il comandante dei carabinieri, Angelo Cuneo ha confermato direttamente ai genitori di Luca Rosi che i presunti autori della rapina-omicidio di Ramazzano sono stati presi

Le foto degli arrestati

Angelo Cuneo, comandante dei carabinieri,  ha confermato direttamente ai genitori di Luca Rosi che i presunti autori della rapina-omicidio di Ramazzano sono stati fermati: "Sono stati presi i presunti co-autori delle rapine in villa alla periferia di Perugia e dell'omicidio di Luca Rosi".

I. G., 31 anni, e A. R., appena 20 anni, entrambi domiciliati a Vercelli. Più un terzo ricercato in Italia e all’estero. Sarebbero loro i presunti assassini di Luca, catturati nei pressi di Gorizia dai carabinieri perugini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In riferimento agli arresti dei due romeni in relazione ai fatti avvenuti nelle ultime settimane alla periferia nord del capoluogo umbro è arrivata direttamente del colonnello Cuneo, comandante della compagnia carabinieri di Perugia, in visita in queste ore ai genitori nel bancario ucciso durante la rapina di Ramazzano: ''Mai un tempo così ristretto era stato necessario - ha affermato Cuneo, in una breve intervista con i cronisti davanti alla casa dei Rosi- per risolvere un caso di questa efferatezza''.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento