Omicidio Ramazzano, tribunale: anche Gheorghita resta in carcere

Il tribunale del Riesame ha deciso che anche il terzo componente del presunto commando che avrebbe ucciso Luca Rosi, resta in galera, proprio dopo la confessione di Rosu

Il tribunale del Riesame, secondo il resoconto de Il Giornale dell'Umbria, avrebbe deciso che Dorel Gheorghita resta in carcere, dopo la confessione shock di Aurel Rosu, che ha ammesso le responsabilità del commando dei rapinatori che ha terrorizzato Perugia con diverse rapine in villa e l'omicidio Rosi.

Così anche per il terzo della presunta banda responsabile della rapina di Ramazzano, sfociata in tragedia, con l'omicidio dell'impiegato bancario di 38 anni, Luca Rosi, la misura di custodia cautelare è stata confermata.

Guarda il video della reazione del padre di Rosi agli arresti.

 

Potrebbe interessarti

  • Dove mangiare bene a Perugia, secondo chi ci è stato

  • Rinfrescarsi a Perugia, ecco le principali piscine pubbliche con le relative tariffe

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • L'Umbria in Prima Serata, su Sky la puntata tutta umbra di 4 Hotel. Barbieri: "Ecco i protagonisti e le location"

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • Vigili del fuoco di Perugia in lutto, addio a Fabrizio: "Ha lottato fino alla fine"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento