Omicidio a Ponte D'Oddi, uomo ucciso da due colpi di fucile: c'è un fermato

L'allarme è scattato nella tarda serata di oggi. Alcuni testimoni parlano di aver udito chiaramente due colpi di arma da fuoco esplosi

La Questura di Perugia sta indagando dalla tarda serata di oggi sul ritrovamento di un cadavere. Ben 4 pattuglie della Volante si trovano da prima delle 20 nella frazione di Ponte D'Oddi. Pochissimi i particolari che stanno emergendo: alcuni testimoni hanno udito due o più colpi di arma da fuoco. L'ipotesi è quello di una morte violenta in un contesto ben definito tanto è vero che ci sarebbe già una persona fermata dalla Polizia ma non si conosce il suo ruolo svolto in questa vicenda ancora da scrivere e conoscere. Il fatto è avvenuto nell'abitato del popoloso e popolare quartiere perugino. 

VIDEO Perugia, omicidio a Ponte d'Oddi: uomo ucciso a fucilate, le immagini

AGGIORNAMENTO - La vittima è un uomo di 41 anni che sarebbe stato raggiunto al petto da colpi di fucile sparati a breve distanza. Die colpi fatali. Conferma il fermo di una persona, molto probabile l'autore dell'omicidio. Ufficiosamente circolano le prime indiscrezioni sul nome. Per il momento ci limitiamo alle iniziali: M. P. classe 1978. 

AGGIORNAMENTO - ORE 21.10 - Mirko P. viveva in via Giuseppe Porta. Il corpo è stato trovato privo di vita davanti alla porta. I colpi esplosi a breve distanza sono due e tutti e due letali dato che sarebbe morto sul colpo inutili i tentativi di rianimarlo da parte del personale medico del 118 arrivato dall'ospedale Santa Maria della Misericordia. A cercare di fare chiarezza sull'omicidio non c'è soltanto la Questura ma anche i Militari della Compagnia di Perugia: tutti impegnati nel fare i rilievi e archiviare reperti e tracce utili ai fini dellì'indagine. A riguardo della persona fermata: si tratta di un vicino di casa. Non si conoscono i motivi del fermo: potrebbe essere un semplice testimone. Nessuno al momento si sbilancia.

AGGIORNAMENTO - ORE 21.29 - Paura e sgomento e molte lacrime tra le tante persone che si sono riversate nei pressi dell'abitazione della vittima. Il nome della vittima sarebbe Mirko Paggi.

AGGIORNAMENTO - ORE 22 - A distanza di oltre due ore dal dramma, arrivano altri particolari sull'omicidio di Mirko Paggi a Ponte d'Oddi. Le forze dell'ordine hanno raccolto la testimonianza di alcune persone che hanno sentito delle urla, frutto di un litigio tra la vittima e un uomo, e poi dopo un intervallo ancora da quantificare sono stati esplosi due colpi di arma da fuoco che è stato appurato essere un fucile. Sotto torchio c'è un vicino di casa: le iniziali sono A.C.

Da una prima ricostruzione, riferita a Perugiatoday.it da fonti qualificate,  i colpi di fucile sarebbe stati esplosi da un terrazzino di un appartamento a poca distanza da quello della vittima, il cui corpo è stato ritrovato disteso nei pressi della porta dell'ingresso della palazzina di tre piani. Presente sul luogo del delitto anche Annamaria Greco, il pm di turno che coordina l’indagine. La polizia scientifica ha effettuato i rilievi sia all'interno dell'abitazione che nel cortile, Ignote al momento le cause dei presunti litigio tra la vittima e il sospettato.

AGGIORNAMENTO - ORE 22.43 - Il presunto assassino A.C, conoscente della vittima Mirco Paggi, 43 anni (e non 41 come comunicato all'inizio delle indagine), dopo aver sparato alcuni colpi di fucile avrebbe chiamato lui stesso le forze dell'ordine per consegnarsi. I motivi del litigio - ma si parla di più espisodi nel corso del tempo - non sono stati resi noti.

AGGIORNAMENTO - ORE 23.24 - Il presunto assassino è stato ufficialmente identificato: si tratta di Antonio Catalano, 59 anni, originario della Sicilia ma da tempo residente a Perugia.

AGGIORNAMENTO - ORE 23.45 - Da quanto si apprende dai parenti della vittima in via della Porta abitava solo Catalano mentre la vittima abitava in un'altra zona del quartiere e quindi quest'ultimo era andato a fare visita o a chidere spiegazioni direttamente al suo presunto carnecife, con il quale aveva un rapporto di conoscenza da anni.

AGGIORNAMENTO ORE 23.50 - Alcuni testimoni hanno riferito a Perugiatoday.it: "Abbiamo sentito due colpi e siamo subito uscito da casa. Girato l'angolo abbiamo visto Antonio che ci ha detto: "cosa ho fatto.. cosa ho fatto... ho sparao a mirco. A quel punto abbiamo chiamato subito i soccorsi".

AGGIORNAMENTO ORE 00.21 - LEGGI QUI... IL PEZZO DEFINITIVO CON TUTTI I PARTICOLARI E LA RICOSTRUZIONE DELL'OMICIDIO DI MIRCO PAGGI - Omicidio a Ponte D'Oddi, lite all'ora di cena: spara due colpi di fucile ed uccide un 43enne
Omicidio a Ponte D'Oddi, lite all'ora di cena: spara due colpi di fucile ed uccide un 43enne

 

Potrebbe interessarti: http://www.perugiatoday.it/cronaca/omicidio-a-ponte-d-oddi-lite-all-ora-di-cena-spara-due-colpi-di-fucile-ed-uccide-un-43enne.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PerugiaToday/100142986753754

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pasquetta, allerta meteo della Protezione Civile: le previsioni

  • Cronaca

    Rapina alla sala scommesse di Città di Castello: bandito armato fa irruzione

  • Cronaca

    LA SEGNALAZIONE Paura a Palazzo Sorbello in centro, intervenuti i caschi rossi arginato principio di incendio

  • Politica

    Inchiesta Sanità in Umbria, Monteluce. Imbrattata con una scritta offensiva la vetrina della sezione Pd di via Eugubina

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Marsciano, schianto tra una moto e un'auto: centauro in codice rosso

  • Sanità, si allarga il numero degli indagati nella maxi inchiesta dell'Umbria

  • Inchiesta sanità - Maxi sequestro di cellulari e profili social e spuntano cinque nuovi indagati: i nomi

  • Sanità, le intercettazioni. Marini: "Ce l'hai tutte? Ha da fa la selezione...". Duca "Qui ce so le domande"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento