Omicidio Menicali: la polilzia ferma due persone in Montenegro

Svolta nelle indagini per il giallo di Roberto Menicali, il promotore umbro scomparso lo scorso 19 giugno. Due cittadini bosniaci sono stati fermati con l'accusa di omicidio

Due cittadini di origini bosniache sono stati fermati in Montenegro e sono indiziati per l’omicidio di Roberto Menicali, il promotore finanziario umbro di 57 anni residente a Trieste, il cui corpo potrebbe essser stato ritrovato l'altro ieri in Slovenia, dopo che il 19 giugno aveva fatto perdere le sue tracce.

Dalle indagini della polizia, Menicali aveva con i due uomini un incontro il 19 giugno scorso alla stazione ferroviaria di Trieste, per vendere la propria Mercedes Station Wagon. L'arresto dei due bosniaci è avvenuto nell’ambito di una operazione internazionale Trieste, alla quale hanno partecipato le forze dell'ordine di Montenegro, Italia, Slovenia e Croazia.

Sempre secondo gli ultimi sviluppi investigativi, il movente del delitto Menicali potrebbe essere di tipo economico, visto che il broker umbro in quei giorni aveva fatto parecchi movimenti economici sopspetti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento