Omicidio a Ponte D'Oddi, lite all'ora di cena: spara due colpi di fucile ed uccide un 43enne

Il fatto è avvenuto in via Porta, nel popoloso quartiere perugino. In azione la Scientifica per i rilievi del caso. Fermato un sessantenne di origine siciliane

Perugia, Omicidio a Ponte D'Oddi, uomo ucciso da due colpi di fucile: c'è un fermato
"Abbiamo sentito due colpi di un'arma da fuoco. Subito siamo usciti per capire quello che stava accadendo a pochi metri da casa nostra. Una volta girato l'angolo abbiamo trovato Antonio, bianco in viso, completamente sotto choc, che ci ripeteva: ho fatto una cazzata, ho sparato a Mirco. A quel punto abbiamo visto il corpo del poveretto, abbiamo subito chiamato insieme ad Antonio i soccorsi... ma non c'è stato nulla da fare". La testimonianza diretta di due testimoni - raccolta da Perugiatoday,it - offre uno spaccato importante per ricostruire l'assurdo omicidio avvenuto in via Porta a Ponte d'Oddi poco prima l'ora di cena del 10 aprile. Antonio Catalano, classe 1960 originario della Sicilia, è l'assassino (ancora si dovrebbe dire presunto) del suo amico e conoscente Mirco Paggi, 43enne anche lui residente in zona. 

Omicidio di Ponte d'Oddi, una famiglia straziata dai lutti: la rabbia dei fratelli, il dolore dell'anziana madre

LA CRONACA DELL'OMICIDIO: AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE

Per Mirco non c'è stato nulla da fare: due colpi di fucile lo hanno strappato alla vita nel giro di una manciata di secondi. Il personale medico del 118 non ha potuto altro che accertarne il decesso.

Antonio si è direttamente consegnato alla Polizia - presenti anche i militari dell'Arma - incapace quasi di spiegare i motivi della lite che al momento non sono stati forniti dagli inquirenti.

Secondo quanto si è appreso, sempre tramite alcuni testimoni chiave, la vittima si sarebbe recata sotto casa del suo assassino. C'è stato un litigio, un vociare, una serie di insulti. Poi per un attimo il silenzio rotto soltanto dai due colpi di fucile. "Ho fatto una cazzata... ho fatto una cazzata... ho sparato a Mirco": ha ripetuto sotto choc Antonio ai vicini e alle forze dell'ordine. Si sa per certo che Mirco era molto agitato, molto arrabbiato con il suo amico.

Perchè? Lo stanno appurando gli agenti che a lungo hanno ascoltato e ascolteranno ancora il Catalano. I due colpi sarebbero stati esplosi da un terrazzino della palazzina di via Porta. Il corpo di Mirco, stramazzato al suolo è stato ritrovato a pochi metri dall'ingresso di un altro appartamento. Fino a tarda notte c'è stato un via, vai di amici e parenti della vittima increduli dell'accaduto. "Era un bravo frego...": ripetono tutti con gli occhi lucidi.

La Scientifica ha effettuato dei rilievi sia nell'abitazione che nel cortile dove è avvenuto l'omicidio. Il Pm che guida le indagini è Annamaria Greco. Ponte d'Oddi è a lutto e piange un ragazzone di 43 anni ucciso per futili motivi da una persona che conosceva da tempo.

IL VIDEO DEL LUOGO DELL'OMICIDIO


 

Potrebbe interessarti: http://www.perugiatoday.it/cronaca/omicidio-ponte-doddi-indagini-10-aprile-2019.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PerugiaToday/100142986753754

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pasquetta, allerta meteo della Protezione Civile: le previsioni

  • Cronaca

    Rapina alla sala scommesse di Città di Castello: bandito armato fa irruzione

  • Cronaca

    LA SEGNALAZIONE Paura a Palazzo Sorbello in centro, intervenuti i caschi rossi arginato principio di incendio

  • Politica

    Inchiesta Sanità in Umbria, Monteluce. Imbrattata con una scritta offensiva la vetrina della sezione Pd di via Eugubina

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Marsciano, schianto tra una moto e un'auto: centauro in codice rosso

  • Sanità, si allarga il numero degli indagati nella maxi inchiesta dell'Umbria

  • Inchiesta sanità - Maxi sequestro di cellulari e profili social e spuntano cinque nuovi indagati: i nomi

  • Sanità, le intercettazioni. Marini: "Ce l'hai tutte? Ha da fa la selezione...". Duca "Qui ce so le domande"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento