Norcia, sequestrato il centro polivalente: indagati il sindaco Alemanno e l'architetto Stefano Boeri

Ai due viene contestata la violazione della normativa edilizia per la realizzazione del centro "in assenza del necessario permesso a costruire e dell'autorizzazione paesaggistica"

Nuovo sequestro a Norcia. Il centro polivalente, progettato da Stefano Boeri dopo il terremoto del 2016 e realizzato con i fondi raccolti dal Corriere della Sera e dal Tg di La7 è sotto sigilli. Il sindaco di Norcia Nicola Alemanno e l’architetto risultano indagati dalla Procura. 

VIDEO Norcia, sequestro del centro Boeri. Mentana: "Vergogna, ricorreremo noi alla magistratura"

 

Ai due viene contestata la violazione della normativa edilizia per la realizzazione del centro "in assenza del necessario permesso a costruire e dell'autorizzazione paesaggistica". Il nome di Boeri, direttore dei lavori, compare nell’avviso di garanzia notificato al sindaco Alemanno. Il secondo, dopo il sequestro di Ancarano.

Sequestro preventivo disposto dal Gip di Spoleto su richiesta della Procura ed eseguito dai carabinieri. E come per Ancarano, viene contestata la deroga alla normativa per la gestione dell'emergenza post terremoto. Secondo gli investigatori il centro dell'archistar Boeri avrebbe "carattere definitivo, non ti temporanità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento