Pericoloso criminale preso dai Carabinieri, messo su un aereo e spedito in Albania

Denunce e condanne per furto e spaccio di sostanze stupefacenti per un 36enne che viveva a Nocera Umbra. Espulso una prima volta era ritornato in Italia e ripreso a delinquere

I militari della Stazione Carabinieri di Nocera Umbra hanno eseguito l’espulsione dal territorio nazionale di M.H.A., 36 anni, di origini albanesi.

L'uomo era giunto in Italia nei primi anni 2000 con la propria famiglia e fin da subito aveva iniziato a collezionare una serie di denunce per furto aggravato e spaccio di sostanze stupefacenti. Poi erano arrivate le condanne e un provvedimento di espulsione. L'albanese era poi rientrato in Italia e aveva ripreso a delinquere.

I Carabinieri della Stazione di Nocera Umbra viste le pendenze penali a suo carico e il riconoscimento della condizione di persona abitualmente dedita all’attività criminale, da cui traeva anche i mezzi per il proprio sostentamento, non avendo mai lavorato un giorno da quando era in Italia, lo hanno segnalato alla Questura di Perugia per l’espulsione dal territorio italiano.

Prima il Prefetto di Perugia e poi il giudice di pace hanno disposto e convalidato il decreto di espulsione, eseguito dai  Carabinieri della Stazione di Nocera Umbra, che lo hanno accompagnato all’aeroporto internazionale “San Francesco d’Assisi”, dove è stato imbarcato su un volo di linea per l’Albania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento