Emergenza neve, la Marini chiede massima collaborazione

Nella riunione urgente convocata dalla Marini nella sala della protezione civile di Foligno si è deciso che si affronterà l'eventuale emergenza maltempo con la massima collaborazione di tutti

Il presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini illustra il decreto del Governo e chiede la massima collaborazione agli enti interessati che avranno l'oneroso compito di affrontare l'eventuale emergenza: "Ho voluto convocare d'urgenza questa riunione per informare i comuni e tutti i soggetti istituzionali interessati sui contenuti del decreto legge con il quale il Governo ha affidato alla Protezione Civile il compito di coordinare e gestire la situazione emergenziale che, secondo le previsioni metereologiche, potrebbe determinarsi nella nostra regione nei prossimi due o tre giorni a causa di abbondanti precipitazioni nevose. Inoltre ho ritenuto opportuno questo incontro al fine di assicurare il miglior coordinamento possibile e la massima cooperazione sia tra le amministrazioni locali che con le prefetture e le altre agenzie che hanno competenze in materia di servizi pubblici, dai trasporti, all'erogazione di acqua, luce e gas".

E' quanto affermato dalla Presidente Marini, introducendo i lavori del vertice svoltosi oggi pomeriggio 9 febbraio, presso il centro regionale di protezione civile, al quale hanno partecipato i rappresentanti delle Province, dei Comuni, delle Comunità Montane, dell’Anas, delle Asl e delle Aziende Ospedaliere dell’Umbria.

Un incontro strettamente operativo nel corso del quale la Presidente ha voluto richiamare tutti alla massima collaborazione e cooperazione con l’obiettivo di predisporre un piano di emergenza che serva a mettere in sicurezza innanzitutto le persone e le comunità maggiormente a rischio.
   
La Marini ha informato quindi che, sempre in base al decreto legge del governo, la Protezione Civile nazionale autorizzerà le regioni al reperimento di beni, mezzi e materiali pubblici e privati necessari a far fronte alle necessità che potrebbero determinarsi: "Per tale ragione il nostro centro regionale di protezione civile sarà sin da ora operativo 24 ore su 24, per assicurare la massima tempestività degli eventuali interventi. Vorrei però ricordare che sono i sindaci, nell'ambito dei propri territori di competenza, ad esercitare in via diretta e non delegata la funzione di coordinamento degli interventi di protezione civile nel proprio comune".

"In questa fase, ha continuato la Presidente, anche sulla base delle indicazioni del Governo, dobbiamo mobilitare innanzitutto tutto il personale ed i mezzi pubblici, realizzando anche la necessaria cooperazione - grazie alla collaborazione con le prefetture - con le forze dell'ordine, l'Anas, e le altre agenzie nazionali presenti sul territorio regionale per un utilizzo mirato e razionale di uomini e mezzi, laddove necessario, mettendo al primo posto gli interventi per assicurare l'accessibilità dei siti sanitari ed ospedalieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come regione, ha concluso la Presidente Marini, abbiamo anche messo in stato di allerta tutto il personale delle comunità montane che, con il coordinamento del servizio di protezione civile e secondo le priorità che saranno segnalate, potranno operare in collaborazione con il resto del personale impegnato nella gestione dell'emergenza".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento