Via della Cupa, motorino giù dal muro: ripresi dalle telecamere

A compiere il gesto, nella notte tra domenica e lunedì, un gruppo di 5 giovani. Fortunatamente, vista anche l'ora tarda – erano infatti le 2,30 di notte – il mezzo non ha colpito nessuno

Muro del Parco della Cuparella

Fumi dell'alcool cattivi consiglieri? Nella notte tra domenica e lunedì, come riportano i fatti del quotidiano Il Messaggero, un gruppetto di cinque giovani, forse sotto effetto di alcool, ha lanciato un motorino oltre un muretto di via della Cupa. Come conclusione della serata che si ipotizza sia stata all'insegna di eccessi e divertimento, i giovani hanno pensato bene di compiere una bravata, che avrebbe anche potuto portare a gravi conseguenze, se il destino non avesse deciso di graziarli.

Il fatto: hanno preso un motorino, parcheggiato in via della Cupa, e lo hanno scaraventato oltre il muro del collegio femminile dell'Onaosi, nel parco della Cuparella. Fortunatamente, vista anche l'ora tarda – erano infatti le 2,30 di notte – il mezzo non ha colpito nessuno perchè il parco era praticamente vuoto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ragazzi sono subito fuggiti, ma l'insensato atto è stato completamente ripreso dalle telecamere di sorveglianza del collegio. Immediato l'intervento di una squadra volante della questura, allertata da chi ha sentito la botta dovuta al volo di diversi metri del mezzo. Dalle immagini si pensa di risalire ai cinque vandali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento