Poliziotto stroncato da un malore a 50 anni, il cordoglio del Comune: "Esempio di grande professionalità"

Lutto per la scomparsa dell'ispettore superiore Roberto Gnagnetti. Pochi giorni prima,mentre era fuori servizio, era riuscito a sventare un furto

Roberto Gnagnetti, foto Eccellenza calcio

Anche l’Amministrazione comunale si stringe intorno alla famiglia di Roberto Gnagnetti, poliziotto ispettore capo in forza presso la procura della Repubblica di Perugia, prematuramente scomparso il 27 maggio a causa di un malore che, purtroppo, non gli ha lasciato scampo.

"Gnagnetti è stato esempio di grande professionalità - si legge in una nota del Comune di Perugia - grazie al suo forte senso del dovere come dimostrato anche ultimamente quando, pur fuori servizio, era riuscito a bloccare un ladro che aveva appena commesso un furto in un supermercato. Il suo impegno sociale è da sempre andato oltre l’ambito professionale, con la sua apprezzata presenza nel mondo dello sport dilettantistico giovanile. Ai suoi familiari vanno le più sincere e sentite condoglianze". Oggi, alle 10, l'ultimo saluto alla Chiesa di via Cortonese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Via Sicilia, malore nella notte in un appartamento: muore 40enne, indagano le forze dell'ordine

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

  • Previsioni meteo in Umbria: torna la pioggia, calo delle temperature fino ad otto gradi

  • Inaugurata la storica Latteria di via Baglioni, look nuovo … e sapore d’antico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento