Morte Orsolini, nuovi sviluppi: c'era una presa scoperta

Ci sono ancora degli sviluppi sul caso della morte del giovane operaio della Provincia di Perugia, Marco Orsolini, deceduto in seguito ad una forte scossa elettrica durante un intervento di manutenzione

Ci sarebbero ancora degli sviluppi sul caso della morte del giovane operaio della Provincia di Perugia, Marco Orsolini, deceduto in seguito ad una forte scossa elettrica durante un intervento di manutenzione a Castel Ritaldi.

Con gli esami della polizia giudiziaria e i documenti acquisiti dalla Asl 3 sul luogo del sinistro si evidenzierebbero alcune prese di corrente anomale. Questo perchè nel caso del sopralluogo dopo la morte del dipendente della Provincia, ci sarebbe stata una presa elettrica completamente scoperta.

Il giovane avrebbe aperto la scatola per l'intervento di manutenzione e i fili avrebbero prodotto una forte scossa da 380 volt che ha causato il decesso sul colpo. Inoltre, l'esame autoptico metterebbe in luce che le ecchimosi rinvenute su schiena e spalle sono state determinate dal balzo del ragazzo a terra.
 


 

Potrebbe interessarti

  • Dove mangiare bene a Perugia, secondo chi ci è stato

  • Rinfrescarsi a Perugia, ecco le principali piscine pubbliche con le relative tariffe

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia, trovato morto in casa: inutili i soccorsi

  • Umbria, tragico incidente: schianto tra un'auto e una moto, muore a 39 anni

  • L'Umbria in Prima Serata, su Sky la puntata tutta umbra di 4 Hotel. Barbieri: "Ecco i protagonisti e le location"

  • Incidente stradale lungo la Flaminia, schianto tra due auto: sei feriti, tre sono bambini

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • Vigili del fuoco di Perugia in lutto, addio a Fabrizio: "Ha lottato fino alla fine"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento