Bimbo di nove anni ingerisce inchiostro: terapia anti-veleno in classe

Il fatto è accaduto questa mattina - 18 febbraio - in una scuola elementare di Montone. Lo scolaro è rimasto intossicato accidentamente dal bianchetto, quello usato per correggere gli errori a penna

Ha ingerito il bianchetto, quello usato per cancellare gli errori a penna, mentre si trovava nella sua classe alla scuola elementare di Montone. Per un bambino di nove anni c'è voluto l'intervento del 118 dopo che lo stesso piangendo ha raccontato alla maestra quello che era accaduto per puro caso: infatti il bimbo teneva la penna sulla bocca quando a causa di un morsetto più forte il liquido è uscito ed è finito direttamente in gola. Il bianchetto ha provocato una forte irritazione delle mucose del cavo orale.

Come viene riferito in una nota dell'ufficio stampa dell'Azienda Ospedaliera di Perugia, i sanitari hanno immediatamente contatto il Centro  Antiveleni di Roma per acquisire le informazioni sul tipo di liquido e gli effetti collaterali al fine di effettuare le necessarie terapie. Tutto però è sotto controllo ora dopo l'inizio di una cura per per annullarre gli effetti del bianchetto sulla mucosa della bocca.

Potrebbe interessarti

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento