Crisi Umbria Mobilità pagata dai cittadini: corse con il contagocce da Monte Malbe a via Ricasoli

L'ultima denuncia arriva dalla zona di Monte Malbe, via Sella e via Ricasoli. Già tagliati dei bus nel 2009 per la zona che non hanno più collegamenti diretti per il centro. Ora corse ogni due ore, variazione di percorsi e isolamento quasi garantito

Il costo della crisi di Umbria Mobilità continuano a pagarli i cittadini di Perugia che in diverse zone residenziali si trovano ormai con un servizio di trasporto quasi annientato. L'ultima denuncia arriva dalla zona di Monte Malbe, via Sella e via Ricasoli. Una zona dove i bus sono fondamentali sia per gli studenti che per i pensionati e le badanti che vivono e operano in questa parte della città. 

I tagli di Umbria Mobilità sono stati raccolti sotto-forma di malumore dal consigliere del Pdl Carlo Castori che ha effettuato un sopralluogo a Monte Malbe chiamato da alcuni residenti.  “La zona di Monte Malbe, via Sella e via Ricasoli – ricorda Castori - sono servite da una sola linea: la Z5. Il servizio era stato già ampiamente stravolto nel 2009, non portando più in centro in piazza Morlacchi e cambiando percorso, tanto da diventare una circolare che gira in un unico verso con tutti i disagi facilmente intuibili. Nonostante tutto, la linea Z5 si è rivelata essere un servizio efficiente appunto perché garantiva il passaggio ogni ora; inoltre il capolinea al MM di via Cortonese unitamente al passaggio alle fermate di Elce e dei Rimbocchi, in orari adeguati, permettevano di effettuare l’interscambio con numerose linee di Umbria Mobilità. Ora nuovo stravolgimento e il disservizio dall'11 settembre è stato servito ai cittadini-utenti di questa parte della città”.

Ecco, carte alla mano, cosa è cambiato in peggio e quante corse sono state soppresse:
1) “È stata soppressa – riferisce - la corsa in partenza dal MM di via Cortonese alle 10.45 con transito a S. Marco alle 11.02 (corsa importante per gli utenti che, avendo terminato gli impegni della mattina, potevano tornare a casa a un’ora adeguata).
2) È stata anticipata la corsa in partenza dal MM di via Cortonese delle 11.25 (che permetteva l’uscita dal luogo di lavoro delle numerose colf e badanti che lavorano a Monte Malbe).
3) Sono stati soppressi numerosi passaggi alle fermate di Elce e dei Rimbocchi (8.18, 9.05, 10.05, 12.20, 16.20), punti di interscambio molto importanti, che permettevano di collegare velocemente via Sella e via Ricasoli alle linee di Umbria Mobilità per stazione o centro.
4) È stata soppressa la corsa delle 15.05 in partenza dal MM di via Cortonese.
5) Il sabato, oltre a questi tagli, sono state soppresse anche le corse in partenza dal MM di via Cortonese delle 17.05 e delle 20.15, creando così per tutto il pomeriggio intervalli di ben due ore tra un passaggio e l’altro.

Non è sostenibile una situazione del genere che penalizza un territorio che ha gli stessi diritti degli altri quartieri perugini. Per questo il consigliere del Pdl ha chiesto l'intervento immediato dell'assessore alla mobilità e del sindaco per far ripristinare il servizio come è stato fino ad ora per la linea Z5. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Perugia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento