Stalking in condominio, pistola in faccia al vicino: "Uccido te e la tua famiglia"

Un uomo di 50 anni di Città di Castello è stato rinviato a giudizio per i reati persecutori e per minacce aggravate. La famiglia costretta ad andare in affitto da un'altra parte

Una giovane coppia con bambina piccolissima acquista un appartamento in una palazzina a Città di Castello e precipita in un abisso di paura e di ansia a causa delle minacce continue (quasi quotidiane) da parte del vicino di casa.

Quattro anni di inferno, vissuti nel giardino di casa, nel pianerottolo, nel piazzale condominiale e anche in tribunale. Sono quelli vissuti da una giovane coppia che ha acquistato un appartamento e si è ritrovata a subire le minacce da parte del vicino, a volte armato di coltello, altre con la pistola, oppure con le mani (oltre alle ingiurie e agli sputi).

Protagonista, in negativo secondo le accuse che lo hanno portato in tribunale, un uomo di 50 anni, difeso dall’avvocato Michele Cancellieri. Inspiegabile, ai più, il motivo del comportamento dell’uomo, il quale avrà tutto il tempo di spiegarlo al giudice dopo che è stato rinviato a giudizio per stalking e minacce aggravate. Giusto in tempo per non accorpare le accuse con quelle che lo hanno portato sempre davanti al giudice per un processo che si concluderà il 22 marzo. Il reato è sempre quello di minacce aggravate: “Ti ammazzo e poi uccido anche quelle due t… che vivono con te”.

Gli episodi di stalking e minacce si sono susseguiti con sempre maggior violenza dal 2013 al 2017, tanto che per un periodo la giovane famiglia ha preso in affitto un altro appartamento per vivere un periodo di tranquillità. Rientrando nella propria abitazione solo dopo che i carabinieri avevano sequestrato tutte le armi da fuoco in casa dell’uomo.

Il processo inizierà a giugno. La famiglia si è costituita parte civile tramite l’avvocato Eugenio Zaganelli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Polveriera Umbria, la crisi è infinita. Imprenditori e artigiani all'unisono: "A rischio un'altra fetta del sistema produttivo umbro"

  • Cronaca

    Rogo di Umbertide, chiesto il giudizio immediato per omicidio per l'uomo che appiccò l'incendio

  • Cronaca

    Emanuele Cecconi, si spegne la speranza: il figlio conferma, è morto

  • Attualità

    Alta Velocità verso Sud: collegamento Perugia-Reggio Calabria, il Comune dice sì

I più letti della settimana

  • Ospedale di Perugia, donna incinta salvata dai medici: operata alla testa per un aneurisma

  • Perugia, scompare nel nulla a 18 anni: l'appello sui social

  • Perugia in lutto, è morto il Maestro Mauro Chiocci

  • Il Comune di Perugia assume, ottanta nuovi ingressi in tre anni: tutte le figure richieste

  • Non possono aprire il salone dei sogni e perdono 60mila euro di investimenti: "Esposto alla Procura"

  • Ponte Felcino, si getta nel Tevere: quarantenne strappata alla morte da vigili del fuoco e 118

Torna su
PerugiaToday è in caricamento