Migliorano le condizioni del 71enne colpito con un pugno per una partita di carte

Gli esami rivelano che le terapie stanno funzionando e si registra una costante diminuzione dell'emorragia cerebrale

Il quadro clinico del paziente di 71 anni ricoverato in Neurochirurgia al Santa Maria della Misericordia di Perugia, dopo essere stato colpito da un pugno al volto al culmine di una lite per una partita a carte, essere caduto e aver battuto la testa, è in leggero miglioramento. I carabinieri hanno arrestato un 47enne di Città di Castello: ora è rinchiuso nel carcere di Capanne.

Per via di una partita a carte un uomo rischia di morire: pugno in pieno volto, 71enne è grave

I medici che lo hanno in cura stanno monitorando i parametri e hanno rilevato che le terapia sta avendo efficacia.

Domani verrà effettuata una nuova Tac, come riferisce la dottoressa Nunzia Cenci tramite l’ufficio stampa dell’Azienda ospedaliera di Perugia, che dovrebbe confermare l’ulteriore restringimento dell’emorragia cerebrale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Via Sicilia, malore nella notte in un appartamento: muore 40enne, indagano le forze dell'ordine

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

  • Previsioni meteo in Umbria: torna la pioggia, calo delle temperature fino ad otto gradi

  • Inaugurata la storica Latteria di via Baglioni, look nuovo … e sapore d’antico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento