Maltempo in Umbria, con i Giorni della Merla arriva l'ondata di gelo artico

Temperature in picchiata e nevicate. A fine mese e almeno fino al 10 febbraio l'Italia sarà centrata dal vortice polare. Ecco il bollettino meteo per i prossimi giorni

L’inverno sta arrivando. I giorni della Merla sono alle porte e da giovedì il freddo si farà sentire. Un’invasione artica in grande stile. Da fine mese e almeno fino al 10 febbraio l’Italia sarà centrata dal vortice polare, con le temperature che scenderanno giù in picchiata. Nulla di simile a quello che succede a New York, ovviamente. Quindi, niente allarmismi. Per ora.

Secondo le previsioni di Umbriameteo, “nella giornata di giovedì 29 gennaio è attesa infatti l’intensificazione di un vasto vortice depressionario centrato sul mar di Norvegia che, spostandosi verso sud, inizierà ad interessare l’intero continente europeo ed il bacino centro occidentale del mar Mediterraneo con una serie di fronti freddi nord atlantici seguiti da moderati impulsi di aria fredda polare marittima. L’Italia sarà quindi interessata da correnti prevalentemente occidentali piuttosto instabili ma moderatamente fredde che produrranno, a più riprese fino a domenica 1° febbraio, molte nubi e frequento precipitazioni, nevose fino a quote basse al nord, generalmente oltre gli 800 – 1000 metri di quota al centro. Il risultato più evidente sarà un notevole inspessimento del manto nevoso in Appennino, specie oltre i 1300 metri di quota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualcosa di più significativo, specie per quanto riguarda il freddo e probabilmente per le nevicate a bassa quota anche sul centro Italia, è atteso a partire da martedì 3 - mercoledì 4 febbraio quando, grazie all’espansione verso nord, fin oltre l’Islanda, dell’anticiclone Atlantico, su Inghilterra, Francia e mari occidentali italiani, le correnti settentrionali piloteranno impulsi di aria fredda artica provenienti dalla Groenlandia orientale che causeranno la formazione di un intenso centro depressionario sopra l’Italia. Quest’ultimo poi, oltre a produrre molte nubi e precipitazioni su di un substrato già in parte raffreddato, richiamerà ulteriore aria fredda direttamente dalla Lapponia”. Copritevi, mi raccomando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

Torna su
PerugiaToday è in caricamento