Meningite, ragazzina ricoverata in ospedale: profilassi per compagni di scuola e insegnanti

E' ricoverata in Pediatria. La Usl: "Non esistono rischi di epidemie"

Allarme meningite. Secondo quanto spiegato dalla Usl Umbria 1 una ragazza di 14 anni è ricoverata all'ospedale di Città di Castello per meningite da meningococco, di sierogruppo non ancora definitoLa ragazza è stata ricoverata nel reparto di Pediatria dove ha iniziato la terapia ed è in lieve miglioramento clinico.

La Direzione medica ospedaliera ha immediatamente avviato la profilassi tra gli operatori esposti e per i conviventi della paziente. Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, ha provveduto rapidamente alla profilassi antibiotica dei contatti più stretti ovvero i 21 compagni di classe e gli insegnanti. Tutte le altre persone venute potenzialmente in contatto con l’adolescente, sono state allertate e verranno messe in profilassi entro le 48 ore dalla diagnosi, come previsto in questi casi. Secondo quanto spiegato dall'Usl "non sussistono rischi di epidemie tra la popolazione". 

AGGIORNAMENTO: Meningite, ragazzina ricoverata in ospedale: il bollettino medico

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento