Il governo cinese invia medici all'ospedale di Perugia: tre mesi di corso per imparare la buona sanità

Per curare mali complessi e salvare vite, tredici medici cinesi hanno ottenuto dal proprio governo di poter lavorare nell'ospedale di Perugia a stretto contatto con i luminari di casa nostra. Una scelta che dimostra ancora una volta come la sanità umbra sia considerata un esempio non sono nazionale ma mondiale. A Perugia hanno preso servizio 13 giovani medici cinesi, di età compresa tra i 30 e 40 anni. 

E’ previsto  dall’accordo che medici del servizio sanitario umbro parteciperanno ad analoghi corsi di formazione nelle strutture sanitarie cinesi.  La lingua ufficiale del periodo del tirocinio sarà l’inglese. Le strutture aziendali coinvolto in questo scambio di esperienze mediche sono :Ematologia, Oncologia Medica, Medicina del Lavoro, Cardiologia e Fisiopatologia, Nefrologia e Dialisi, Pneumologia, Radiologia, Odontoiatria , Ortopedia e Traumatologia, Cardiochirurgia e Urologia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Cina ed Italia sono realtà completamente diverse, ma proprio queste differenze permetteranno ai medici dei due paesi di approfondire i percorsi dell’assistenza”, ha detto il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Duca, nel saluto agli ospiti avvenuto questa mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento