Tragedia a Massa Martana, parte un colpo dal fucile: muore cacciatore

L'uomo è morto a seguito di un colpo partito accidentalmente dal suo fucile. A dare l'allarme è stata la moglie, che non lo ha visto rientrare in casa

Immagine d'archivio

E' morto a seguito di un colpo partito accidentalmente dal suo fucile. E' questa la ricostruzione di una mattinata di caccia trasformatasi in tragedia per un uomo di 63 anni. E' accaduto domenica 9 settembre a Massa Martana. A dare l'allarme, dopo non aver visto il marito rientrare in casa, è stata la moglie: il corpo del cacciatore è stato trovato riverso a terra, intorno all'ora di pranzo. Per lui ogni soccorso si è rivelato inutile.

Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri per tutti gli accertamenti del caso. Da quanto ricostruito, il 63enne potrebbe essere rimasto impigliato tra i fili di ferro di una vigna, quando improvvisamente è partito il colpo dal fucile che imbracciava. Sul posto anche il medico legale di turno e - su disposizione del pm - è stata disposta l'autopsia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento